Meteo Toscana













ISCHIA
















0578.63903
Via della Libertà 478

CHIANCIANO TERME (SI)






Comune di Chianciano Terme







V



















Foto Giordano Cioli

FESTA DI SAN GIOVANNI BATTISTA

Patrono di Chianciano Terme



Nel medioevo  la devozione a San Giovanni Battista era molto diffusa e tante grandi città in tutta Europa scelsero come Patrono questo Santo come gli antenati di Chianciano Terme, così risulta dagli statuti  Chiancianesi della fine del '1200, gli affidarono la loro comunità e lo rappresentarono con una Icona molto significativa, conservata nel Museo della Collegiata, dove si vede San Giovanni Battista che sorregge il piccolo paese di Chianciano e lo offre alla Vergine Maria. San Giovanni Battista, Patrono della città di Chianciano Terme, ricorre il 24 giugno ed è una delle più antiche tradizioni religiose, di origine contadina, nata nelle nostre campagne. Si hanno notizie della “Festa dell'uva”, rappresentata fino al 1955, della fiera del bestiame che si teneva l'ultimo mercoledì del mese tranne che in Maggio il martedì di Pentecoste, in Giugno per San Giovanni e in Agosto per San Bartolomeo al “Campo della Fiera” (ora Piazza Gramsci), terreno leggermente declinante tra la via d'accesso al paese e la “Strada per la stazione”,  ( da notizie tratte dal libro dell'Avv. Alberto Fabbri), e di un corteo che partiva dalla campagna circostante e arrivava all'ingresso del Centro Storico, dove un sacerdote impartiva la benedizione ad uomini ed animali. Dalla fine degli anni 70 il gruppo dei “Cavalieri Chiancianesi” hanno iniziato con gimkane equestri presso il campo del Castagnolo a ricordare questa manifestazione e dai primi degli anni 80, insieme con l'associazione “La Campana”,  hanno voluto arricchire questa festa organizzando una sfilata con cavalli, carrozze, trattori e il caratteristico carro trainato da buoi di razza Chianina e la tipica cena in piazza. Dal 2000  ad oggi la festa si è arricchita di manifestazioni di ogni genere che si svolgono durante la settimana successiva alla domenica più vicina al 24 giugno. La parte religiosa prevede una messa solenne il giorno 24 giugno celebrata dal Vescovo della Diocesi nella Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista nel Centro Storico accompagnata dai canti solenni della Corale Chiancianese; nel tardo pomeriggio viene impartita la tradizionale benedizione degli automezzi. Quest’anno verrà allestita una mostra di fotografie sulla manifestazione e una mostra dei drappi elaborati dagli alunni delle Scuole di Chianciano Terme. L'appuntamento più importante è la passeggiata per le vie cittadine, in particolare si tratta di una parata di cavalli a sella e attacchi di pregio, che sfilano, accompagnati dalla Banda Cittadina “Bonaventura Somma” e da una Banda ospite, con in testa un carro antico trainato da una coppia di buoi Chianini. La passeggiata si conclude nel Centro Storico con la benedizione degli animali e di tutti i partecipanti. La sfilata equestre ha visto, negli anni scorsi,  la partecipazione dei rappresentanti a cavallo dei più importanti corpi dello stato dai Carabinieri, alla Polizia, ai Vigili Urbani, al Corpo Forestale e dall'Esercito, impreziosendola sia dal punto di vista della solennità che dal punto di vista coreografico. Ad oggi la manifestazione è una delle più attese nel nostro territorio per gli appassionati del settore. I festeggiamenti dedicati a San Giovanni Battista si protraggono durante tutta la settimana ed hanno un ricco calendario di avvenimenti: culturali, musicali, folcloristici, di intrattenimento e non. In tutto il periodo l'Associazione “La Campana” cura l'aspetto gastronomico con degustazione di prodotti tipici Toscani nella bellissima cornice della Piazzolina dei Soldati nel Centro Storico. A sostegno del programma vengono coinvolte l'Amministrazione Comunale, la Banca CRAS, le Terme di Chianciano,  i Commercianti, gli imprenditori Chiancianesi e le forze dell'ordine. Il buon esito della festa è dovuto non solo ai contributi di tutti questi enti, ma anche all'opera gratuita di tutti i volontari delle Associazioni Chiancianesi ai quali va un particolare ringraziamento.









08022017